Uncategorized

Arredamento shabby chic

Ciao amici finalmente mi sono riappropriata del mio blog!

Ok, non c’è scritto più niente perché purtroppo tutti i miei articoli sono andati perduti (mi hanno hackerato il blog), ma adesso ripartiamo alla grande soprattutto perché ho deciso che la nostra rubrica settimanale dedicata all’arredamento approderà anche sul blog.

Oggi parliamo dell arredamento Shabby Chic. Ne avevamo già parlato nelle stories ma portando la rubrica sul blog non può certo mancare il re degli stili.

Prima di iniziare vi informo che le foto sono della bellissima casa della mia amica Viola che potete trovare su Instagram come @mariviolet.

Per prima cosa capiamo bene i colori che si usano, i materiali e tutto quello che questo meraviglioso stile porta con sé.

La definizione esatta di shabby è usurato, invecchiato, logoro; per decorare una casa degna di questo nome la parola d’ordine è: RICICLARE!

Adesso vi spiego meglio cosa intendo..

i veri protagonisti di questo stile (nato in Gran Bretagna), sono mobili e accessori che si presentano invecchiati, usurati, anzi più sono usurati più sono adatti; quindi in questo caso oltre che a comprare dei mobili già shabby nei tanti negozi che si trovano in giro, si può optare per il fai-da-te. Bisogna però scegliere i mobili più adatti, che sono quelli molto lavorati, ricchi di intarsi in quanto l’effetto “polveroso” delle vernici pastello si attacca perfettamente alla loro superficie. Possiamo utilizzare anche mobili lineari o moderni ma l’effetto ottenuto sarà un pò di diverso, e soprattutto il lavoro sarà maggiore, con i mobili molto lavorati basterà invece un pò di vernice bianca, qualche accessorio come lanterne, gabbiette, candele e tessuti in lino e il vostro angolino shabby è pronto!

I colori più adatti per questo stile infatti sono il bianco (con tutte le sue sfumature), i toni pastello e il tortora.

I tesuti invece che meglio si adattano per una perfetta casa in stile shabby chic sono il lino, il cotone ed il pizzo..una meraviglia insomma.

Per la camera da letto invece fate spazio a copriletti dai colori chiari fatti all uncinetto, ricamati o con volant. Bianco puro, écru, tessuti con fiori e sbiancati sono perfetti.

Adesso vi lascio alcuni accessori che non possono mancare in una casa shabby:

una credenza con piatti a vista,

un mobile importante in salotto invecchiato come si deve

una poltrona “shabbata”

una parete a fiori o a righe in camera da letto

un meraviglioso lampadario

Bene quindi che aspettate? Se questo è lo stile che fa per voi affrettatevi a “sciupare” tutti i mobili e svaligiate negozi di candele e lanterne. E fatemi sapere come è venuta la vostra casa in perfetto stile shabby chic.

Con affetto

Sara

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *